Samuele Bianchi (Lucca, 1967). Grafico di professione, si forma all’Accademia di Belle Arti di Firenze e si avvicina alla fotografia durante gli anni di studio dedicati alla pittura. Le prime esperienze fotografiche, concentrate prevalentemente su lavori di ricerca concettuale derivavano direttamente dall’ultima fase pittorica e sono state fondamentali per affinare il personale percorso artistico che utilizza il mezzo fotografico come linguaggio per esprimere tematiche che nascono da un atteggiamento introspettivo. Ha partecipato a vari concorsi che gli hanno portato riconoscimenti a livello nazionale tra cui: Premio Combat Prize (2014), Premio Terna 04 (2012), VII Premio Celeste (2010), III Premio Celeste (2006), X Premio Massenzio Arte (2006), Premio “Ambiente Italia”, XIV edizione del Toscana Foto Festival (2006), Premio “Le Logge”, XIII edizione del Toscana Foto Festival (2005), VII Portfolio in Villa, IX Internazionale di Fotografia (2004), Premio “Ambiente Italia”, XI edizione del Toscana Foto Festival (2003).

Ha preso parte alle pubblicazioni Garfagnana. Ombre e luci (Maria Pacini Fazzi Editore, Lucca 2005) e Il volto della donna in Garfagnana (Maria Pacini Fazzi Editore, Lucca 2006). Nel 2008 sue fotografie sono inserite in Sagra di Addio, di Katia Sebastiani (edizione Lieto Colle, 2008). Da questo incontro nasce Convivenze, dove la fotografia dialoga con la poesia di Katia Sebastiani (2009). E’ presente nei catologhi: Premio Celeste 06 (2006), Immagini del Gusto. Percorsi contemporanei sul cibo (2008), Premio Terna 04 (2012). Nel 2016 pubblica il libro “Vorrei essere altro, vorrei essere me” curato da Simona Lunatici.

Ha partecipato ad alcuni incontri di approfondimento fotografico curati dall’associazione culturale Punto di Svista tra cui: I e III Ritiro di Studi sulla Fotografia di Prato, 2008 e 2010. III incontro della II edizione di Immagini contemporanee, a cura di Punto di Svista/Mocobo/Zone d’Ombra dal titolo Spazi fisici, luoghi della mente. Dialoghi sulla fotografia. Samuele Bianchi e Orith Youdovich, Roma 2009.

Testi critici
Maurizio G. De Bonis – ©CultFrame 02/2011 – 03/2009 – 10/2008 – 09/2004
Maurizio G. De Bonis, Carlo Gallerati, Valentina Trisolino – Punto di Svista 03/2011
Maurizio G. De Bonis – Punto di Svista 04/2010
Maurizio G. De Bonis – Gente di Fotografia 43/2007
Elena Paloscia – Festival Internazionale di Roma 2007
Fausto Raschiatore – FOTOCult 28/2006
Simona Lunatici – Vorrei essere altro, vorrei essere me. 2016

Esposizioni

2017
limite – Linea terminale o anche divisoria. Luogo di incontro.
di Samuele Bianchi, Simone Letari, Simona Lunatici
a cura di Simona Lunatici – Palazzo Carli – Sillico (LU)

2012
Il Dono – Abbandono (video)  Naturazione 2012 – http://www.nicobio.it/naturazione/

2011
Correlazioni. Dialoghi visuali sul tema del paesaggio (collettiva)
a cura di Maurizio G. De Bonis, Carlo Gallerati, Valentina Trisolino – Galleria Gallerati, Roma

Unità d’Italia (collettiva) a cura di Polifemo – La Fabbrica del Vapore, Milano

Convivio – Il banchetto dei fotografi (collettiva) a cura di Cristina Paglionico – Urban Center, Ravenna

2010
I confini non risiedono nelle cose, II Biennale d’Arte di Asolo – Premio Internazionale, Asolo (TV)

2008
Convivio – Il banchetto dei fotografi (collettiva)
a cura di Cristina Paglionico – Palazzo Albertini, Forlì e Centro Italiano della Fotografia d’Autore – Bibbiena (AR)

2007
Vulnerabilità nell’ambito della VI edizione di FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma
a cura di Paola Donato, Elena Paloscia, Loris Schermi – Libreria Odradek, Roma

Realtà in comunicazione, XV edizione del Toscana Foto Festival – Massa Marittima (GR)

2006
Vulnerabilità, X Premio Massenzio Arte – ISA, Roma

Vulnerabilità, III Premio Celeste – Museo Marino Marini, Firenze

2005
X Internazionale di Fotografia – Solighetto (TV)

I LeccoImmagifestival – Lecco

2004
Un viaggio solitario, intimo, XII edizione del Toscana Foto Festival – Massa Marittima (GR)

Un viaggio solitario,  IX Internazionale di Fotografia – Solighetto (TV)

Copyright © 2011 Samuele Bianchi - Tutti i diritti sulle immagini ed i testi sono riservati